Rassegna Musicale d’Autunno

/Rassegna Musicale d’Autunno
Rassegna Musicale d’Autunno 2018-10-28T22:38:32+00:00

Rassegna Musicale d’Autunno

Oltre 160 concerti! Migliaia di musicisti, fra cui eccellenze di fama mondiale, passati sulle tavole del Teatro Titano, della Galleria della Cassa di Risparmio ed in altri luoghi del centro storico di San Marino! La realizzazione di un “contesto” dove valorizzare il patrimonio musicale e strumentale della Storia Sammarinese! Iniziativa culturale di qualità riconosciuta a livello locale e Nazionale.

Un modello di organizzazione culturale mutuato da esempi in giro per il mondo, introdotto come prassi nel nostro Paese! Questo e molto altro è, ed è stata, la Rassegna Musicale d’Autunno in queste prime venti edizioni.

La Rassegna Musicale d’Autunno nasce in modo semplice, nella primavera del 1999, grazie ad una lettera scritta dal sottoscritto al CdA di Cassa di Risparmio per raccontare degli sviluppi artistici dell’Orchestra Camerata del Titano in tutta Italia e offrendo la propria disponibilità per eventuali concerti. Interrotto un precedente rapporto, Cassa di Risparmio prontamente risponde chiedendo un progetto innovativo per contenuti, tipologia, location, mission. Il progetto piace e viene subito accolto. Si organizza dunque il “Concerto inaugurale – Prima Rassegna Musicale d’Autunno” che segna l’inizio di questa ventennale ininterrotta avventura (Teatro Titano – 7 novembre 1999 ore 21:00 – solisti Bruno Canino e Antonio Ballista, Orchestra Camerata del Titano di San Marino, Direttore Augusto Ciavatta, Musiche di Mozart – Sinfonia k. 181, Concerto per due pianoforti k. 365, Sinfonia “Jupiter” k. 551-).

Il successo di critica e di pubblico della Rassegna Musicale d’Autunno, oltre alla qualità e la cura dell’organizzazione e della comunicazione, oltre al ruolo di primo piano di Cassa di Risparmio di San Marino, è dovuto ai contenuti che la Rassegna ha portato a San Marino. Grandi solisti, programmi interessanti e di qualità, un buon equilibrio fra colto e popolare. Questo modello, concordato con Cassa di Risparmio, è stato rigorosamente perseguito per vent’anni, introducendo ogni anno elementi di novità, di ricerca, nuovi artisti e nuovi progetti, confermando le eccellenze, aprendo a nuovi esperimenti, ricercando la massima qualità possibile in relazione alle disponibilità economiche del momento.

mostra di più

Dicevamo dei contenuti. In sintesi, la Rassegna Musicale d’Autunno rappresenta di fatto l’unica Rassegna di Concerti di musica classica a San Marino; ha promosso lo sviluppo culturale e sociale del territorio ed ha sempre avuto la capacità di valorizzare il patrimonio culturale e artistico della Repubblica contribuito a dare lustro e credibilità al settore musicale sammarinese:
– ha ospitato artisti di fama internazionale (nello specifico fra i nomi di maggiore rilievo oltre ai già citati Canino, Ballista, ricordiamo Mondelci, Marzi, Accardo, Milenkovic, Nordio, Dara, Trio di Parma, Tomassi, Filippini, Cassone, Grassi, Ciabatti, Bongiovanni, Sborgi, Rossi, Kasyan, Park, Banda Osiris, Lucchi, Mazzuccato, Quartetto Pazak, Baldassarri, Uccello, Koelmann, Farulli, Mandozzi, Gorokhov, Malicki, Mirabassi, Semchuk, Brunello, Gavrilov, Fornaciari, Bahrami, Quartetto Fonè, Rogliano, e molti altri);
– ha collaborato con Enti internazionali (“Bologna 2000” Capitale della Cultura, Museo Teatrale del Teatro alla Scala di Milano, Fondazione Svizzera Arnaldi Guidetti, Conservatorio di Milano, Ambasciata d’Ungheria, Ambasciata d’Austria, e altri);
– ha valorizzato strumenti e luoghi della storia culturale sammarinese (Basilica di San Marino e l’organo storico Bazzani, Chiesa di San Francesco e l’Organo Tamburini, Teatro Turismo e Teatro Titano, Galleria Cassa di Risparmio e Sala Conferenze Cassa di Risparmio presso Palazzo SUMS); – ha valorizzato il patrimonio musicale storico di San Marino (Concerti Spirituali di Marino 1637, Inno a San Marino di Pacini, Marcia alla SUMS di Scorrano, Melodie di Masi, e altre);
– per molti anni ha riportato l’Opera barocca, classica e romantica a San Marino (Aci, Galatea e Polyfemio di Händel, Memet di Sammartini – prima assoluta in tempi moderni – Il Maestro di Cappella di Cimarosa, Lo Speziale di Haydn, Omaggio a Mozart nel 250° della nascita con i vincitori della prima edizione del Concorso Tebaldi, Il Rigoletto di Verdi, Don Pasquale e L’Elisir d’Amore di Donizetti, Il Barbiere di Siviglia di Rossini);
– ha presentato al pubblico sammarinese solisti di grande qualità che hanno interpretato con la massima perizia tutti i generi della musica classica e colta, dal medioevo al contemporaneo, dal sinfonico e sinfonico corale al cameristico, dall’opera all’oratorio, dal sacro al tango, dalla liederistica tedesca alla canzone napoletana, dal madrigale cinquecentesco al cross over, dal rigoroso repertorio di tradizione al Jazz di derivazione classica;
– gran parte delle produzioni discografiche di Camerata del Titano per importanti etichette nazionali sono state presentate nel contesto della rassegna sammarinese (i 27 Concerti spirituali di Marini, il Memet di Sammartini, Omaggio a Mozart “La ci darem la mano…”, Aci, Galatea e Polyfemio di Händel);
– ha proposto numerosissime prime esecuzioni assolute e molti artisti hanno presentato qui le loro produzioni discografiche;
– molti artisti ospitati a San Marino hanno avuto le copertine di importanti riviste specializzate italiane e internazionali;
– sono state eseguite migliaia di composizioni diverse, di centinaia di compositori;
– un pubblico che negli anni non è mai mancato nelle presenze, ed una comunicazione ed un’attenzione dei media sempre significativa.
Sin dalla prima edizione la Rassegna Musicale d’Autunno promossa da Cassa di Risparmio e Associazione Musicale Camerata del Titano ha potuto
godere del sostegno e del patrocinio della Segreteria di Stato alla Cultura della Repubblica di San Marino.

Vent’anni meravigliosi e difficili, attraverso i quali ci piace pensare di avere scritto un’importante pagina nella promozione della cultura musicale all’interno del nostro Paese. L’attività dell’Associazione Musicale Camerata del Titano, dei suoi organi direttivi, di tutti i collaboratori, ha tratto energia dalla gente, il cui apprezzamento per il nostro lavoro è sempre stata la spinta per andare avanti; ha avuto il fondamentale sostegno delle Istituzioni pubbliche e private, delle tantissime collaborazioni, degli amici musicisti che con la loro generosità hanno reso possibile la realizzazioni di progetti meravigliosi. Tutti hanno colto le necessità di sostenere e contribuire ad una programmazione importante e prestigiosa. La necessità di avere anche a San Marino una Rassegna di concerti di musica classica è ormai un dato di fatto acquisito da tutti. Per questo siamo certi che risorse umane ed economiche continueranno a rendere sempre più prestigiosa la Rassegna Musicale d’Autunno. Nel frattempo ci godiamo questo traguardo con gioia ed entusiasmo, condividendo con il pubblico la nostra voglia di fare musica, assicurando anche nei prossimi anni un lavoro incessante e appassionato per la cultura musicale di San Marino.

mostra di meno

Edizioni della Rassegna

Caricando...